Vinaora Nivo Slider Vinaora Nivo Slider Vinaora Nivo Slider Vinaora Nivo Slider Vinaora Nivo Slider Vinaora Nivo Slider Vinaora Nivo Slider Vinaora Nivo Slider Vinaora Nivo Slider Vinaora Nivo Slider Vinaora Nivo Slider Vinaora Nivo Slider

La Nuova Ferrara 23 febbraio 2017

 


 

"Il Petrolchimico si muove con assunzioni e bonifica" clicca qui per leggere l'articolo.

la Nuova Ferrara 29 ottobre 2016

Controlli sul Boicelli con la nuova barca dei vigili del fuoco.

Clicca qui per leggere l'articolo.

Greta, la prima ‘vigilessa del fuoco’ nel reparto antincendio del polo industriale

Greta, la prima ‘vigilessa del fuoco’
nel reparto antincendio del polo industriale.

Il resto del Carlino di martedì 12 luglio 2016.

Clicca qui per leggere l'aritcolo.

il Resto del Carlino 29 ottobre 2016

Imbarcazione per "sorvegliare" il Boicelli.

Clicca qui per leggere l'articolo.

 

Un vigile del fuoco donna per la sicurezza al petrolchimico

Un vigile del fuoco donna per la sicurezza al petrolchimico

Per i prossimi 6 mesi una donna entrerà nell'organico del reparto antincendio: è la prima volta
A partire dalla prima settimana di luglio presso il consorzio multiservizi del polo chimico industriale Ifm è stato avviato un percorso di inserimento lavorativo attraverso l’attivazione di un progetto di tutoraggio, coordinato dall’ente formativo Ial. Fino a qui nessuna novità apparente in quanto da tempo Ifm ha messo a disposizione le sue strutture lavorative per favorire percorsi di avvicinamento al mondo del lavoro attraverso stage e tirocini anche con percorsi di alternanza scuola – lavoro. La vera novità sta nel fatto che questo piano formativo consentirà per la prima volta nell’ormai ultradecennale storia del “petrolchimico” di inserire, anche se per un periodo temporaneo di sei mesi, una risorsa di genere femminile nell’organico del reparto antincendio che presidia la sicurezza degli impianti dell’area del Polo.

Greta Navarra (vigile del fuoco volontario discontinuo, in possesso del corso Blsd), questo il nome della ragazza che parteciperà all’iniziativa, potrà così vedere e approfondire tecniche di soccorso, pratiche di intervento antincendio e nuovi modelli di attività di prevenzione (spazi confinati, lavori in quota, etc).

Massima soddisfazione viene espressa dalla Direzione di Ifm e giudizio estremamente positivo anche per Vittorio Caleffi, segretario territoriale di Uiltec Uil Ferrara, che rimarca come “tutte le iniziative che favoriscono le pari opportunità e l’inserimento delle donne nel mondo del lavoro sono per il sindacato da sostenere per il loro valore di integrazione sociale in un contesto come quello che in cui stiamo vivendo troppo spesso caratterizzato da violenza ed intolleranza”.

Il consorzio rimarca come le forme di tutoraggio ed inserimento lavorativo, non solo quelle destinate ai percorsi post scolastici ma comprese anche quelle destinate a persone soggette a regime detentivo e carcerario avviate alla fine della pena, si sono trasformate poi nella maggioranza dei casi in occasioni di lavoro stabile sia nell’organico di Ifm stessa per i propri fabbisogni, sia in altre realtà produttive all’interno del polo industriale e del territorio.

fonte: estense.com

http://www.estense.com/?p=559872